Agnolotti o agnolini

Come preparare agnolotti ripieni

  1. Formate la fontana con la farina, unitevi il sale e le uova sgusciate. Con la lama del coltello battete le uova, cercando di incorporare la farina. Quando l’impasto incomincia a indurirsi, iniziate a usare le mani aggiungendo man mano l’acqua.
  2. Fate con la pasta una palla, e col matterello stendetela in una sfoglia sottile.
  3. Spolverizzate la sfoglia con la farina, arrotolatela e tagliatela a strisce larghe 3 cm (agnolini) o a strisce larghe 5 cm (agnolotti). Srotolate le strisce, tagliatele a quadrati e sopra ogni quadrato mettete dei mucchietti di ripieno, piegate un lato della pasta facendo combaciare le due punte e con le dita pigiate leggermente la pasta intorno al composto. Girate sul retro del ripieno le due estremità del triangolo mettendo nel mezzo l’indice e attaccatele fra loro: a lavoro ultimato ecco pronto gli agnolini o l’agnolotti
  4. Per il ripieno degli agnolotti, mettete in una casseruola il pezzo di manzo con la lonza e il prosciutto a pezzetti, il burro e le verdure tritate. Cuocete a fuoco lento, salate e pepate, bagnate per 2 ore. Unite le foglie di cavolo una mezz’ora prima di del termine della cottura.
  5. Passate il tutto nel tritacarne e aggiungete anche la mollica bagnata nel latte e strizzata, l’uovo, parmigiano grattugiato, sale, pepe e noce moscata.
  6. Cuocete gli agnolotti o gli agnolini nel brodo bollente, scolateli (conservate il brodo per una minestra) e conditeli velocemente con il burro dorato, il parmigiano e lamelle di tartufo.

LEGGI ANCHE: agnolotti ripieni di bietole

Video preparazione agnolotti fatti in casa

TAG: Agnolotti pasta | ripieno per agnolotti | ricetta agnolotti fatti in casa | pasta fatta in casa

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.