Risotto alla valdostana

Come fare il risotto alla valdostana

  1. Con una mandolina trita molto sottile la cipolla e mettila in una casseruola per risotti insieme a 50 gr di burro. Lasciala rosolare a fuoco moderatissimo sino a che si sarà appassita.
  2. In un’altra pentola metti a riscaldare il brodo di carne sgrassato e filtrato.
  3. Monda il riso e uniscilo al soffritto, mescola bene usando un cucchiaio di legno e, dopo poco, aggiungi un mescolo di brodo bollente. Lascia cuocere il riso aggiungendo brodo e rimestando, ogni volta che il riso si è asciugato.
  4. Mentre il risotto è in cottura, spazzolate e lavate con vino bianco il tartufo.
  5. Passiamo adesso a vedere come si fa la fonduta. In un recipiente fatto con materiale pesante e a bordi alti, mescola insieme: la fontina tagliata a pezzetti, quattro tuorli, 60 gr di burro a pezzetti e mezzo bicchiere di latte.
  6. Fai cuocere la fonduta alla valdostana bagnomaria sempre senza smettere mai di mescolare. Solo quando starà per alzare il bollore (non deve mai bollire) unite un pizzico di pepe e, se necessario, di sale. Ecco che la fonduta con fontina è pronta per essere versata sul risotto.
  7. Scalda un piatto fondo da portata, quanto il riso sarà cotto amalgamatevi il restante burro crudo e un po’ ammorbidito (non sciolto). Accomodatelo poi sul piatto scaldato formando un monticello e versatevi sopra la fonduta ben calda. Stando sospesi sul piatto tagliate, con l’apposito attrezzo, il tartufo lasciando scendere le fettine sottilissime sulla fonduta fino a ricoprirla.
  8. Servite il risotto con fonduta caldissimo per esaltare l’aroma del tartufo.

LEGGI ANCHE: 29

TAG: Risotto | Risotto alla valdostana | Ricette risotti | Ricette con riso

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.